Date sent: Fri, 24 Mar 2000 18:49:26 +0100
To: huib@viva-lancia.com
From: "Alberto" <reebaa@libero.it >
Subject: R. Lettera aperta

Scrivo da una cittadina in provincia di Cuneo (Italia).

E' successo circa un anno or sono o forse pi¨ , ma ancora oggi mi ritrovo di tanto in tanto a riflettere e a provare una piccola fitta di dispiacere.

Mi sono recato da un autodemolitore alla ricerca di un particolare meccanico quando, varcato il cancello del deposito, mi ha colpito colpito una bella Fulvia CoupŔ Blu scuro.

Incredibile, ho pensato: qualcuno con la mia stessa passione sta cercando ricambi per la sua amata vettura. Ma subito mi sono reso conto di un particolare: la piccola Lancia non aveva la targa! Era evidente, sulla carrozzeria lucidata di recente, il tipico rettangolo scuro dove fino a poco prima di certo dimorava una di quelle vecchie targhe su fondo nero che ormai raramente si vedono sulle nostre auto.

Incredulo chiedo informazioni ad un operaio della ditta che mi risponde "La barca e tutto il motore sono giÓ venduti... per il resto se ha bisogno stacchi pure i pezzi". Ritorno e non riesco a concepire come possa essere successo. Mi avvicino all'abitacolo e immediatamente riconosco il coprisedile in paglierino fine, liso, ma sicuramente utile nella stagione estiva e ottimo per salvaguardare l'integritÓ del sedile marroncino. Conoscevo quella vettura, era da sempre parcheggiata in un viale, nei pressi del mio liceo. E li l'avevo lasciata almeno sei anni orsono, anche se di tanto in tanto tornavo a trovarla.

Capitava in quei momenti in cui la vita ti chiede qualcosa, e hai bisogno di capire, di fare un passo indietro, magari anche solo con il pensiero. Sollevando il tappetino noto un evidente recentissimo intervento di risanamento in prossimitÓ dei longheroni sottoporta. Probabilmente una vittima della revisione periodica, ma soprattutto di un allettante incentivo alla rottamazione. Ricevere dei soldi per distruggere qualcosa, questa e' la realtÓ.

Ancora oggi, quanto ripercorro sulla mia Fulvia il maestoso viale alberato, con la coda dell'occhio ricerco sempre la Fulvia Blu scuro che tanto mi piaceva: inutile; probabilmente al suo posto non troverei altro che una Punto, una Clio, forse una Y... nulla in grado di farmi sognare come un tempo.

Back to reactions.

To home Page of Viva Lancia
Home page of viva-lancia.com